Category Archive for "Materiali e Tecnologie"

Cai Lun creatore della Carta

La nascita della Carta

Un invenzione che ha cambiato il mondo

Origine lontane

Nel primo secolo dopo Cristo, le varie informazioni o qualsiasi altra cosa veniva scritto su fogli di seta o altri materiali analoghi vegetali, opportunamente lavorati e preparati.
Prima dell’invenzione della carta ciò che si voleva tramandare veniva riprodotto su qualsiasi materiale, secoli prima gli Egizi tramandavano il loro sapere sulle pergamene fatte con il papiro.

Il Papiro

Cyperus Papyrus o pianta di Papiro vive unicamente sulle sponde in Egitto lungo le sponde del fiume Nilo, e in Sicilia presso Siracusa.

Cyperus Papyrus
Cyperus Papyrus

Questa pianta è formata dal rizoma che si fissa al terreno attraverso le sue radici di colore bianco, i nuovi germogli della pianta crescono lungo tutta la sua lunghezza, mentre la parte superiore della pianta è costituita dal caule o canna che viene utilizzata per la fabbricazione della carta.

Pergamena di Cyperus Papyrus
L’evoluzione della Carta

Di colore verde si assottiglia gradualmente verso l’infioriscenza, raggiungendo altezze elevate fino ai 6 metri con diametro di 10 cm circa.

La carta ricavata dal Papiro venne utilizzata in Egitto fin dal III millennio a.C., a quei tempi non veniva chiamata carta, ma denominata Shefedu, anche chiamata dai greci “Biblos” o dai Romani “Charta”.

Chi inventò la scrittura vera e propria su questo tipo di materiale non ha origine unica, il “verbo” tramandato indica che tra i primi ad usare la carta di papiro furono i Sumeri e gli Egizi.
I fogli di papiro però risultarono molto fragili e non potevano formare un libro, rovinandosi nel tempo
Secondo gli studiosi la svolta per dover utilizzare la carta come mezzo di comunicazione non fu basata sui soli bisogni di comunicare un pensiero immaginario, ma condizioni socio-economiche e politiche.

Prime forme di scrittura

Le giuste condizioni per dar luce alla scrittura avvenne secondo gli studiosi circa nel 3.200 a.C. in Mesopotamia con la nascita della scrittura cuneiforme, e successivamente in Egitto con la scrittura geroglifica.

Il cuneiforme degli antichi Sumeri
Il cuneiforme degli antichi Sumeri

Si ipotizza che la prima civiltà urbana ad usare la scrittura fù dunque quella dei Sumeri, tra l’attuale Baghdad in Iraq e la foce del Tigri e dell’Eufrate.

La nascita della carta

Nel 105 d.C. Cai Lun inventore cinese nato circa nel 50 d.c e morto circa il 121 d.c. nato a Guiyang entrò alla corte dell’allora Imperatore della Cina Ho Ti, diventando in breve tempo capo eunuco. Nel tempo informò l’Imperatore di aver fabbricato un nuovo materiale adatto alla scrittura, usando solo “vecchi stracci, reti da pesca e scorza d’albero”.

La tecnica fu fantastica in quanto si basò sull’idea di intrecciare fibre ottenendo così un materiale leggero, economico e resistente.

Cai Lun creatore della Carta
Cai Lun creatore della Carta

La scoperta varca ben presto i confini della Cina: gli scritti buddisti si diffondono in Giappone grazie al monaco Dokio, e insieme ai testi si diffonde anche il nuovo materiale su cui sono scritti.
In poco tempo il Giappone diventa famosa per la creazione della carta e la divulgazione ed della compilazione di manoscritti.

Nel 751 d.C. ad Atlah, sul fiume Tala’s, nel Turkestan, fu combattuta una grande tra gli arabi, in movimento espansionistico verso Oriente, e gli abitanti della regione, sostenuti dai Cinesi.

Questa battaglia “merita di essere ricordata perché da un lato aprì le porte agli arabi verso l’Asia Centrale consentendo loro di spingersi sino alle frontiere del Celeste Impero e dell’altro porto la divulgazione della prodigiosa invenzione di T’sai Lun, attraverso un cartaio Cinese catturato sul campo e condotto prigioniero a Samarcanda, la via del Medio Oriente e, successivamente, del Mediterraneo e dell’Europa.

Tale divulgazione poi si spinse verso la Spagna per poi arrivare attorno all’anno 1000, in Italia.

La carta in Italia

L’Italia è famosa per i suoi maestri cartai e per le numerose cartiere, tra le famose ricordiamo sicuramente quella di Fabriano con realizzazioni di documenti che risalgono al 1283 dove si inizia a menzionare la loro attività.

Altre cartiere famose in Italia esistevano a Prato, Amalfi, a Venezia, a Cividale nel Friuli ed in altri comuni sparsi sul “Bel Paese”.

Cartiere Italiane
La nascita della Carta

Ai cartai italiani spettano non pochi meriti nel processo di perfezionamento della produzione. Essi meccanizzarono la molitura degli stracci (precedentemente eseguita amano), introdussero la collatura dei fogli con gelatina animale (anziché con colle e succhi vegetali), crearono e regolamentarono i diversi tipi e formati di carta e, infine, introdussero nella fabbricazione della carta la «filigranatura» dei fogli.

OutsidePrint si offre, con esperienza, professionalità e passione, come partner per le agenzie pubblicitarie e di comunicazione, centri media, tipografie, studi di architettura, interior designer, attività commerciali industriali e professionisti di settore, mettendo a disposizione il suo reparto grafico e produttivo, quale service di stampa digitale.

Energy Transition

Energy Transition esempi di riuso degli scarti di CO2

Energy-Transition

Energy-Transition

C’è ne sono diversi di progetti per riutilizzare e quindi riciclare il CO2 come ad esempio quello per produrre carburante.
ENI già impegnata nel progetto di Energy Transition o transizione energetica volti a ridurre le emissioni dei gas effetto serra è il passaggio dall’utilizzo di fonti energetiche non rinnovabili a fonti rinnovabili.

Il mondo dell’energia sta sempre più velocemente cambiando. La necessità di ridurre le emissioni di gas che condizionano l’effetto serra rappresenta un immensa opportunità di crescita commerciale e tecnologica.
Eni sempre a trovare soluzioni in ambiente energetico presta particolarmente attenzione alla conversione del gas naturale in prodotti liquidi, per ottenere metanolo, utilizzato si a come combustibile e sia come materia prima per l’industria chimica.

L’importanza nel riutilizzare sostanze considerate rifiuti come il gas naturale è una risorsa molto preziosa. Sono in corso studi per la separazione di idrogeno solforato (H2S) ed anidride carbonica (CO2) cercando di riutilizzarli come materie prime.

  • L’acido solfidrico diventa utile come fertilizzante agricolo, per combattere la desertificazione.
  • L’anidride carbonica (CO2) può essere utilizzata per ottenere polimeri, prodotti chimici e materiali da costruzione, non ché materiali per la Stampa Digitale.

Queste ricerche e queste innovazioni portano grandi benefici sia ambientali che economici consentendo di generare valore riducendo le emissioni dannose a noi ed al pianeta.

Energia prodotta dall’Anidride Carbonica

 

Obbiettivo primario per la riduzione di emissioni nocive è senza dubbio quello di limitare l’impatto ambientale dell’anidride carbonica utilizzandola come fonte di energia.
Il mix di risorse energetiche come il carbone, il petrolio ed il gas naturale attualmente producono energia fino all’80% e molto probabilmente continueranno ad essere le fonti di energie principali per i prossimi anni.
Questo però condiziona l’ambiente in quanto continueranno a produrre forti emissioni di anidride carbonica che contribuiranno all’aumento della temperatura con gli ovvi sconvolgimenti ambientali e climatici.

Per poter ottemperare all’accordo sulla salvaguardia climatica sottoscritta nel 2015 da 197 paesi per contenere l’aumento della temperatura sotto i 2°C, sono necessarie riduzioni a una misura più tollerabile e riutilizzo di anidride carbonica.

Tra le tante tecnologia in fase di studi e ricerche per la transizione energetica c’è ne una interessante quella di catturare le emissioni nocive di CO2 emesse dagli scarichi degli autoveicoli, riutilizzata una stoccata ad esempio nell’industri mineraria come reagente per la produzione del policarbonato utilizzato anche nella comunicazione, del Plexiglass utilizzato dalla stampa digitale come Supporti rigidi nella comunicazione, con tecnologie ancora più innovative rispetto al materiale già presente, oppure come giù detto convertendolo in metanolo, riutilizzabile come carburante o nell’industria chimica.

Stampa su Plexiglass

Stampa su Plexiglass con Outsideprint

Sovrabbondanza prodotta di Zolfo

Lo zolfo, elemento chimico della tavola periodica degli elementi con simbolo S, ne viene “prodotta” all’anno di circa 10 milioni di tonnellate l’anno, il calo del suo prezzo è una logica conseguenza a fronte di costi elevati per lo stoccaggio in quanto rientrare nelle limitazioni di impatto ambientale.
Il Consiglio Nazionale delle ricerche (CNR) con Ente Nazionale Idrocarburi (ENI), stanno apprendendo nuovi polimeri caratterizzati da un elevata quantità di Zolfo realizzati dalla vulcanizzazione inversa.

Zolfo - S
Zolfo – S

L’utilizzo dello zolfo portato a sintetizzare polimeri sarà una fonte economica e di riutilizzo molto importante, sia per l’industria elettronica, e sia per l’industria dei materiali fino alla sostituzione degli attuali materiali plastici utilizzati anche nella comunicazione e nella pubblicità in quelle aziende che si occupano di stampa digitale.

OutsidePrint si offre, con esperienza, professionalità e passione, come partner per le agenzie pubblicitarie e di comunicazione, centri media, tipografie, studi di architettura, interior designer, attività commerciali industriali e professionisti di settore, mettendo a disposizione il suo reparto grafico e produttivo, quale service di stampa digitale.

Promozione stampa digitale: ultimi giorni -50%

L’estate non è ancora finita e nemmeno le promozioni sul sito di stampa digitale OutisidePrint!

La Summer Promo continua con tanti prodotti del catalogo online scontati fino al 50%.

Stampa White back per manifesti e poster

Tra i prodotti a prezzo speciale un’attenzione particolare è da dedicare alla stampa su carta white back. Questa particolare carta è ideale per la stampa di manifesti 70×100 grazie alla sua resa brillante e alle ottime qualità è la scelta ideale per la stampa di materiale pubblicitario da destinare ad uso interno.

L’occasione è quindi da non perdere, fino al 16 settembre su OutsidePrint puoi stampare i poster white back con il 50% di sconto.

La carta white back è la scelta ideale per la stampa di materiale pubblicitario da destinare ad uso interno, grazie alla grammatura da 120g e l’elegante finitura opaca consente un’ottima qualità di resa su cui risaltano le ottime caratteristiche della stampa ad alta risoluzione.

Scopri tutte le promozioni di stampa digitale disponibile online su OutsidePrint.com

OutsidePrint si offre, con esperienza, professionalità e passione, come partner per le agenzie pubblicitarie e di comunicazione, centri media, tipografie, studi di architettura, interior designer, attività commerciali industriali e professionisti di settore, mettendo a disposizione il suo reparto grafico e produttivo, quale service di stampa digitale.

Stampa sui supporti rigidi: la guida completa

Abbiamo deciso di realizzare una piccola guida per descrivervi tutte le possibilità di stampa online su supporti rigidi offerte da OutsidePrint.

Alla fine della lettura di questo articolo i supporti rigidi per la stampa digitale non avranno più segreti per voi e sarete in grado di scegliere il giusto materiale per la vostra comunicazione, una guida che vi aiuterà ad orientarvi nella scelta offrendovi subito un collegamento diretto per la realizzazione della vostra stampa pubblicitaria su pannello.

I pannelli pubblicitari rigidi vengono utilizzati in diversi ambiti comunicativi che vanno dall’allestimento e arredamento di interni all’allestimento di mostre e fiere o come messaggi pubblicitari di qualsiasi genere. Si tratta di materiali versatili nell’utilizzo e durevoli nel tempo.

OutsidePrint offre grazie alle sue macchine per la stampa digitale di ultima generazione la possibilità di realizzare la stampa diretta in HD su tutti i supporti rigidi oppure di di richiederli con un adesivo in PVC applicato, ma scopriamoli insieme.

POLIONDA

Il pannello in Polionda di polipropilene è una lastra realizzata con una struttura alveolare molto resistente agli urti, agli sbalzi di temperatura e agli agenti atmosferici, e per queste sue caratteristiche si propone come prodotto durevole nel tempo. I pannelli in polionda sono utilizzati come pannelli pubblicitari economici, allestimenti fieristici, segnaletica di media durata, cartelloni edili, pannelli da cantiere. E possibile richiederlo con la stampa di un adesivo in PVC applicata da entrambi i lati oppure realizzato con stampa diretta sul supporto.

Spessori e dimensioni disponibili: 3mm, 5mm e 8mm – area massima di stampa in un unico pannello 300×200 cm.

FOREX

Il  Forex o PVC espanso o semi-espanso è un materiale plastico caratterizzato da una struttura omogenea e da una superficie compatta e resistente agli agenti atmosferici; viene stampato su diversi spessori, se vuoi sapere quale spessore è maggiormente indicato alle tue esigenze scoprilo nel nostro  articolo Guida per la stampa su Forex.  Questi pannelli rigidi vengono consigliati per la pubblicità di breve e lunga durata, allestimenti fieristici, stand, insegne, in generale per tutte le comunicazioni in spazi interni ed esterni.

Spessori e dimensioni disponibili: 3mm; 5mm e 10mm – area massima di stampa in un unico pannello 300×200 cm.

PIUMA O SANDWICH

I pannelli in piuma o sandwich sono dei pannelli rigidi multistrato molto leggeri e resistenti che vengono principalmente utilizzati per le applicazioni interne. Il materiale è solido, ma molto leggero, ed è l’ideale per chi necessita un supporto rigido da trasportare facilmente, ad esempio per l’allestimento di fiere, mostre o eventi itineranti. Sono inoltre consigliabili per ingrandimenti fotografici, riproduzioni di opere d’arte per arredo di casa e ufficio, divisori di ambienti, decorazione di ambienti interni.

Spessori e dimensioni disponibili: 10mm e 20mm – area massima di stampa in un unico pannello 300×200 cm. Stampa bifacciale, stampa diretta o con applicazione di PVC adesivo.

OPALINO

L’opalino è un materiale che se viene retroilluminato consente alla luce filtrare, viene spesso utilizzato per la realizzazione delle insegne luminose. Si tratta di un supporto trasparente ed infrangibile che viene usato in alternativa al vetro per le insegne a cassonetto retroilluminato. Viene realizzato a stampa diretta UV in alta definizione.

Spessori e dimensioni disponibili:  3mm e 5mm – area massima di stampa in un unico pannello 300×200 cm.

PLEXIGLASS

Plexglass trasparente e infrangibile questo supporto rigido è personalizzabile con una stampa diretta sul materiale in polimetilmetacrilato. Il Plexiglass viene utilizzato come alternativa al vetro, o per la realizzazione di targhe di medio e grande formato, ma anche per decorazioni da interni o pannelli pubblicitari di grande impatto.

Spessori e dimensioni disponibili: 3mm; 5mm; e 10mm, con area massima di stampa in un unico pannello 300×200 cm.

DIBOND – ALLUMINIO

Alluminio/Dibond è un materiale composto da due lamine esterne di alluminio e un nucleo centrale in polietilene nero che viene consigliato soprattutto per la realizzazione di pareti per stand, oppure per la stampa di immagini fotografiche per allestimenti di mostre, targhe aziendali o cartelli pubblicitari.

Spessori e dimensioni disponibili: 2mm o 3mm – dimensione massima in un unico pezzo 300×160 cm per la stampa diretta UV – dimensione massima in un unico pezzo 300×200 cm con adesivo PVC applicato.

MDF

La stampa su quadri MDF viene scelta per decorare e abbellire un spazio interno con un quadro o pannello. Scegliendo il pannello di legno MDF, ovvero Medium-Density Fibreboard, si sceglie uno speciale supporto in fibra di legno a media densità.
OutsidePrint realizza per te quadri in MDF a stampa diretta con l’immagine e formato che preferisci.

Spessori e dimensioni disponibili: spessore pannello 16 mm, peso di circa 320 gr/mq

KAPAPLAST

Il Kapaplast è un pannello leggero ma rigido molto utilizzato nell’ambito della comunicazione, si adatta molto bene all’utilizzo in ambienti interni, come fiere, mostre ipermercati, negozi e show-rooms.

Spessori e dimensioni disponibili: 5mm e 10mm – area massima di stampa in un unico pannello 300×160 cm- stampa (bifacciale).

LETTERE IN FOREX

Un altro prodotto molto interessante sono le lettere in forex dallo spessore di  10 mm che vengono realizzate tramite il taglio con la fresa. Si tratta di un materiale adatto alla realizzazione di scritte decorative o insegne sia per  esterni che interni.

 

 

OutsidePrint si offre, con esperienza, professionalità e passione, come partner per le agenzie pubblicitarie e di comunicazione, centri media, tipografie, studi di architettura, interior designer, attività commerciali industriali e professionisti di settore, mettendo a disposizione il suo reparto grafico e produttivo, quale service di stampa digitale.

Formato manifesti: scopri tutte le dimensioni dei manifesti per affissione

I manifesti per affissioni sono fogli di carta stampata che viene affissa in luoghi pubblici con lo scopro primario di pubblicizzare qualcosa, da un’evento ad un prodotto.

stampa manifesti per affissione online

Esistono diverse dimensioni standard per i manifesti pubblicitari che vanno dai più piccoli – 50x70cm – ai più grandi di 4×3 metri.

Sul sito di OutsidePrint trovi i seguenti formati per la stampa di manifesti pubblicitari online:

Qualità dei manifesti per affissione

I manifesti per affissione vengono affissi in luoghi pubblici all’aria aperta e per questo vengono stampati utilizzando un particolare tipo di carta –  la carta blue back – e per migliorarne ulteriormente OutsidePrint ha incrementato il suo parco macchine di una nuova stampante che offre una resa più brillante, colori vividi ma soprattutto una velocità di stampa nettamente superiore in grado di stampare 210 mq/h.

Scopri la qualità di stampa dei manifesti pubblicitari realizzati online sul sito di  OutsidePrint.

outsideprint-stampa-poster-online

La differenza sostanziale tra i manifesti per affissione e le locandine e i poster è data, come dicevamo prima dalla carta, se i primi utilizzano la blue back, i secondi utilizzano una carta bianca con una filigrana più o meno spessa, a seconda delle esigenze.
La carta per locandine e poster è poi una carta non resistente alle intemperie, adatta principalmente ad interni o affissioni protette, come ad esempio all’interno di pensiline.

Offerte stampa digitale

Scopri tutte le tipologie di stampa digitale di manifesti sul sito di OutsidePrint, per qualsiasi dubbio contatta la nostra assistenza e richiedi un preventivo.

Visita inoltre il sito OutsidePrint e scopri tutte le settimane nuove offerte sui manifesti per affissione!

OutsidePrint si offre, con esperienza, professionalità e passione, come partner per le agenzie pubblicitarie e di comunicazione, centri media, tipografie, studi di architettura, interior designer, attività commerciali industriali e professionisti di settore, mettendo a disposizione il suo reparto grafico e produttivo, quale service di stampa digitale.

Privacy Preference Center

Necessario

Cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

Statistiche

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

No classificati

Cookie non classificati sono i cookie che sono in fase di classificazione, insieme ai fornitori di cookie individuali.