Andiamo a spiegare cosa si intende per piccolo formato e a chi è rivolto questa tipologia di prodotto

Sentiamo nominare spesso i formati di carta più comuni, ma poi in realtà sappiamo di cosa stiamo parlando? Sopratutto sappiamo le dimensioni ed il loro utilizzo?

Conoscere i vari formati della carta è fondamentale per tutti coloro che lavorano nell’ambiente di stampa, sia offset che digitale, ma anche per chi lavora negli uffici di qualsiasi categoria e genere.

Tipologia di Stampa Digitale sul piccolo formato

Biglietti da visita

Biglietti da visita
Biglietti da visita

“Un biglietto da visita è la vostra stretta di mano che durerà nel tempo nel portafoglio dei vostri clienti” 

Non è solo un foglietto con dati di chi siamo, ciò che conta è la qualità della carta, la qualità della stampa, la grammatura della carta, la grafica del testo, il colore,  il design che viene creato per l’intero biglietto da visita.

Volantini e Fyler

Volantini Flyer A4
Volantini e Flyer A4

Ogni giorno viene usato da imprenditori, professionisti, associazioni, enti, locali, commercianti per pubblicizzare le proprie attività, utile per promuovere il vostro brand, i vostri prodotti o qualsiasi altra cosa arrivando direttamente verso chi lo legge o lo guarda.

Locandine

Prodotto molto versatile collocato a metà strada tra il manifesto ed il volantino, diverse dimensioni disponibili come un A4; un A3; un A2.
Utilizzato negli uffici nelle scuole università ma anche ristoranti o luoghi interni di grande passaggio.

Pieghevoli

Chiamati in francese Depliant è una sorta di piccolo libricino su foglio A4 ripiegato su se stesso utile nella ristorazione, oppure per pubblicizzare il proprio brand oppure per descrivere un prodotto o più prodotti.

La Normativa vigente internazionale

( ISO 216 ) specifica formati carta utilizzati nella maggior parte dei paesi nel mondo di oggi ( tranne che per Stati Uniti e Canada , che utilizzano il proprio standard di dimensionamento ) e lo sviluppo di questi rapporti di formato di carta può essere fatta risalire al XVIII secolo . Prima dell’adozione di questo standard, i formati carta non rientravano in nessun sistema formale e non si esprimevano con unità metriche, questo fino all’ anno in cui la norma internazionale venne formalizzata 1975 .

Normativa internazionale dimensionamento carta A

La caratteristica fondamentale è che qualsiasi formato di carta, si sussegue nel seguente modo ( es. A1 , A2 , A3 , A4, oppure B1, B2, B3, B4 o anche C1, C2, C3, C4 ) tale misurazione è determinata dimezzando le dimensioni del formato precedente .

Ma quale formato scegliere?

Se abbiamo bisogno di un depliant, di un biglietto da visita o di una brochure per pubblicizzare la nostra attività, oppure promuovere dei prodotti, sicuramente dovremmo usare un formato piccolo e maneggevole ad esempio un A6. Pensandoci un formato più grande come un A4 sarebbe inopportuno in quanto si spiegazzerebbe poiché troppo grande e scomodo da portare con se.

Un formato più grande consente di far stare più testo a parità di superficie. Infatti se si distribuisce il testo su più pagine (ad esempio, un libro su 200 pagine A6 anziché 100 pagine A5) lo spazio per il testo in teoria è uguale, ma in realtà diminuisce, perché si hanno più margini lineari (quelli rifilati).

Le dimensioni date sono quelle del prodotto finito, ovvero quelle del foglio che fisicamente si ha in mano.

Varie serie per il piccolo formato: Serie A; Serie B; Serie C

Serie A per il piccolo formato

Il formato standard e sicuramente il più usato è quello A4, utilizzato tutti i giorni per la stampa di documenti d’ufficio e di casa, ma anche per lettere, documenti fiscali come fatture e per un uso assolutamente generale e quotidiano.

Il Formato A3 ha il doppio delle dimensioni di un foglio A4, viene utilizzato per stampare grafici, tabelle o in ogni caso ciò che abbiamo bisogno per vedere al meglio le nostre informazioni.
Per uso da ufficio sicuramente i più usati sono il formato A4 ed il formato A3.

Dimensioni dei fogli nel formato A in mm

• Formato A0 (=foglio intero) 841 x 1189
• Formato A1 – 841 x 594mm (il doppio di un A3)
• Formato A2 – 420 x 594mm
• Formato A3 – 420 x 297mm (il doppio di un A4)
• Formato A4 – 210 x 297mm
• Formato A5 – 148 x 210mm (la metà di un A4)
• Formato A6 – 105 x 148mm (la metà di un A5)

Serie B per il piccolo formato

Il formato di serie B è una media geometrica dei fogli della serie A. Viene utilizzato anche se in quantità minore rispetto al formato A, anch’esso per una grande quantità di prodotti come ad esempio poster, libri etc.

Serie C per il piccolo formato

La terza tipologia di formato per la carta del piccolo formato è quella di serie C, usata esclusivamente per le buste ed è definita dalla normativa ISO 269.

L’area geometrica del formato di serie C è una media geometrica del formato A e del formato B del medesimo numero di appartenenza, ad esempio media giometrica del formato A4 e del formato B4.

Come esempio possiamo dire che una lettera scritta su di un foglio di dimensioni A4 trova posto perfettamente all’interno di una busta C4.

Classificazione della carta

I prodotti cartari si possono suddividere in 6 grandi categorie:

1) carta da stampa
che vengono usate generalmente per giornali e guide telefoniche, per stampa in offset o stampa digitale che siano essi depliant, volumi pubblicitari, per rotocalco, carte speciali (carte geografiche, carta moneta e per assegni)

2) carta da scrivere e per ufficio
la carta utilizzata per questa tipologia generalmente viene usata per la carta per buste, carta per quaderni, carta per disegno, carta per fotocopie, carta per fax, etc.

3) carte da imballaggio
in questa tipologia troviamo la categoria utlizzata per racchiudere un prodotto, ne abbiamo diverse come: la carta kraft, crespata e per sacchetti, carta per alimenti, carta pergamena vegetale, carta uso pergamena, carta pergamino, carte catramate, siliconate, accoppiate con plastica.
 
4) cartoni e cartoncini
questi possono essere usati o come manifesti pubblicitari di stampa digitale o per qualsiasi altro utilizzo, ci sono di vari tipi come: cartoni a un getto, cartoni a più strati, cartoni ondulati, carta da onda, cartoni pressati, cartonlegno

5) articoli igienico-sanitari
la carta dedicata per utilizzi igienici come carta igienica, fazzoletti, tovaglioli e tovaglie, asciugamani, carte per uso medico
 
6) carta per uso industriale e varie
abbiamo poi utilizzi industriali come la carta per cavi elettrici e condensatori, carta per laminato plastico, carta per sigarette, carta per fotografia, carta da filtro, carta adesiva, carta decorativa, carta da parati, per diversi utilizzi come quelli per la pubblicità e comunicazione.

Le carte per uso grafico
Tra i vari tipi di carte e cartoni una posizione di assoluto rilievo è occupata dalle carte grafiche, cioè quelle carte destinate a diventare supporto per la stampa.

OutsidePrint si offre, con esperienza, professionalità e passione, come partner per le agenzie pubblicitarie e di comunicazione, centri media, tipografie, studi di architettura, interior designer, attività commerciali industriali e professionisti di settore, mettendo a disposizione il suo reparto grafico e produttivo, quale service di stampa digitale.