Ti sei mai reso conto di quanto possa essere fondamentale la comunicazione nella vita di tutti i giorni?

Tutti comunichiamo: chi meglio chi peggio, chi usando la voce chi i gesti, chi lo fa per lavoro chi per necessità.

La comunicazione ha infinite sfaccettature che cambiano e si evolvono nel tempo di pari passo alla cultura e alla scienza. Nella storia dell’uomo, e nella storia dell’intera umanità, la comunicazione rimane la più importante protagonista. Partiamo dalle origini.

La comunicazione nasce

Non si può individuare una data specifica o un momento particolare da segnare sul calendario che segni l’inizio della comunicazione. La comunicazione nel suo più ampio significato ,infatti, esiste da sempre; sotto diverse forme e con diverse utilità ma è sempre stata presente.

Basti pensare all’evoluzione della vita sulla terra. Come si sarebbero sviluppati i primi esseri viventi se non ci fosse stata una primordiale comunicazione tra cellule e microorganismi?

Senza andare così indietro però, possiamo trovare le prime forme di comunicazione visiva non verbale addirittura nel paleolitico. L’uomo inizia a sentire la necessità di comunicare attraverso le immagini e le rappresentazioni attraverso graffiti e pitture rupestri.

Questa necessità di comunicare qualcosa è innata nell’essere umano ed è fondamentale per la sua sopravvivenza e la sua evoluzione.

La comunicazione cresce

Con il passare dei secoli e dei millenni la comunicazione e le sue forme crescono insieme all’umanità.

In epoche antiche la comunicazione come la conosciamo oggi era riservata a pochi.

Infatti, ai tempi dei popoli antichi come i greci e i latini, tutte le forme di comunicazione scritta e visiva erano difficilmente fruibili dalla massa. E’ solo con l’avvento del Medioevo e gli amanuensi che cominciò la lenta e progressiva crescita di fruibilità di materiale comunicativo delle epoche precedenti.

Si cominciarono a redigere più copie dello stesso scritto in modo che fosse possibile la sua diffusione.

Nel ‘400 poi, con l’invenzione della stampa a caratteri mobili di Gutenberg, si assiste ad un grandissimo salto in avanti e la diffusione di informazioni diventa sempre più importante. La cultura cominciò ad arrivare a più persone tanto da rendere l’intero processo evolutivo sempre più veloce, anche per la comunicazione stessa.

Dal ‘600 al XVIII secolo cominciarono ad essere stampati giornali quotidiani in cui cominciarono ad apparire anche le prime forme di manifesto pubblicitario artistico.

La comunicazione corre 

Nel ‘900 con l’invenzione del telegrafo e del telefono la comunicazione prese la rincorsa per una grande ascesa.

In pochissimo tempo e con una velocità esponenziale i mezzi di comunicazione si evolvevano a pari passo con le nuove scoperte tecnologiche e le nuove esigenze comunicative.

Comunicare divenne più facile e fruibile in tutto il mondo.

I giornali, le riviste, la televisione e la radio divennero parte integrante di una società sempre più connessa e globalizzata.

Con l’avvento dei cellulari, dei computer e con Internet e i social network si assiste ad un cambiamento incredibile.

La comunicazione tra persone diventa istantanea e globale, la quantità di informazioni reperibili è pressoché infinita e si passa ufficialmente dalla scarsità all’abbondanza, tanto che sul Web oggi è possibile fare praticamente quasi tutto.

Ci sono voluti millenni per arrivare alla stampa e solo pochi anni per mettere in contatto persone da un capo all’altro del mondo in modo istantaneo.

Categorie: Varie

OutsidePrint

OutsidePrint si offre, con esperienza, professionalità e passione, come partner per le agenzie pubblicitarie e di comunicazione, centri media, tipografie, studi di architettura, interior designer, attività commerciali industriali e professionisti di settore, mettendo a disposizione il suo reparto grafico e produttivo, quale service di stampa digitale.