Partiamo con il definire che cosa significa branding e vediamo perchè ad oggi sia una pratica essenziale per ogni azienda o professionista.

Con il termine branding si indica l’insieme di attività strategiche messe in atto da un’azienda o da un professionista per consolidare la presenza di un marchio sul mercato.

Da dove si comincia per fare branding?

Le attività legate a questa importante area del marketing partono dalla base costitutiva di un’azienda.

Infatti, in primo luogo vanno identificati quelli che sono i valori ed i principi costitutivi; solo in seguito, sulla base di questi, verranno delineati i caratteri principali del nuovo brand.

Per fare in modo che un brand possa essere riconosciuto è ormai fondamentale che la scala di valori sia ben chiara nella mente di chi lo costruisce.

Da queste fondamenta si può iniziare a costruire un’identità visiva che renda tangibile il nostro progetto.

Creare un logotipo

Il logo, come sappiamo, è la radice dell’identità visiva della nostra azienda, e quindi portavoce principale del nostro brand.

Per creare un logo che ci identifichi possiamo affidarci a dei professionisti del settore grafico che possano trasformare in immagine quelle che sono le nostre idee.

In questo specifico campo, infatti, è bene lasciar correre la propria creatività in modo da riuscire a creare qualcosa di unico, di memorabile e impattante.

here 3 semplici consigli per creare il logo giusto per la tua azienda;

  1. Coerenza

Come abbiamo visto qualche riga più sopra, il logo deve essere coerente con i valori fondamentali del brand, in modo che possa farsi portavoce di questi.

  1. Semplicità

Per quanto riguarda la struttura grafica, i trend ci portano sempre di più verso rappresentazioni molto semplici e lineari. La semplicità permette infatti di rendere il logo più versatile e facilmente riconoscibile.

  1. Unicità

Qui entra in gioco la creatività. Più il logo risulterà unico ed accattivante più rimarrà impresso nelle menti dei clienti e collaboratori.

Mantenere uno stile riconoscibile

Altro aspetto fondamentale per cominciare a fare branding è cercare di creare uno stile riconoscibile e mantenerlo coerente con tutto il resto della comunicazione visiva del brand.

Mi spiego meglio.

Partendo dal logo avrò individuato quali sono i colori e lo stile che rappresenteranno il mio brand.

Una volta individuato un filone comunicativo dovrò fare in modo che tutto l’apparato prosegua nel modo più coerente possibile con quella che è lidentità sia visiva sia contenutistica della mia strategia.

Ecco un esempio pratico per cogliere il punto:

Il logo di OutsidePrint.com è una testa di leone stilizzata; i colori utilizzati sono il blu ed il grigio.

Partendo da questa identità andremo a sviluppare tutto il nostro filone comunicativo, online e offline, mantenendo coerenza sia per quanto riguarda le scelte cromatiche, sia per quanto riguarda l’espressione dei valori aziendali di cui il leone si fa portavoce.

Fare branding sui social media

Avere un sito internet, by now, è considerata la base imprescindibile.

L’attenzione negli ultimi anni si è spostata sulle diverse piattaforme social: Facebook, Instagram, Linkedin and Youtube solo per citarne alcune.

L’utilizzo di queste piattaforme permette alle aziende di avere un grande bacino di utenza a cui attingere per sviluppare la propria comunicazione e poter fare branding.

Le modalità attraverso cui è possibile fare branding all’interno dei social media sono numerose e molto interessanti:

  • Condivisione di post tematici riguardanti i valori aziendali
  • Condivisione di articoli interessanti che possano dare valore aggiunto ai clienti
  • L’utilizzo di brevi video esplicativi che possano mostrare il prodotto, il processo di lavorazione e infine anche le possibilità di utilizzo

Queste sono solo alcune delle possibilità che i social media offrono alle aziende per poter curare il proprio brand, ottenere fiducia e autorevolezza nel proprio settore di competenza e nei rapporti con i propri clienti.

Fare branding offline

La propria presenza offline rimane ad oggi importante tanto quanto la presenza online.

Infatti, per poter sviluppare un brand solido è necessario che anche la propria immagine nella realtà corrisponda alla forma identitaria data al proprio brand.

Come?

Ti faccio qualche esempio.

-Una volta creato il brand puoi sfruttare la potenza che ancora oggi ha la stampa biglietti da visita personalizzati.

Infatti, l’utilizzo del biglietto da visita può tornarti molto utile quando ti presenti fisicamente ad un possibile cliente o collaboratore per risaltare la tua personalità e creare un imprinting positivo sul tuo brand.

-Oppure puoi sfruttare l’eterno amore per gli adhesives.

Stampa adesivi pvc online con il proprio logo è una tecnica che tantissime aziende ad oggi ancora usano per espandere la propria brand awareness.

COMINCIAMO INSIEME A FARE BRANDING OFFLINE

In conclusione possiamo dire che fare branding nel 2020 è diventato vitale per ogni realtà aziendale sia online sia offline.

Creare una propria identità forte, unica nel suo genere e riconoscibile rimarrà la sfida più grande ancora per molto tempo.

Per cominciare un percorso insieme sulla costruzione della tua identità offline ti aspetto su https://www.outsideprint.com/

Categories: Miscellaneous

OutsidePrint

OutsidePrint if offers, with experience, professionalism and passion, As partners in advertising and communication agencies, media centers, tipografie, architecture studies, interior designer, industrial businesses and industry professionals, providing its graphic and production department, which digital printing service.