Energy Transition

Commenti disabilitati su Energy Transition

Energy Transition esempi di riuso degli scarti di CO2

Energy-Transition

Energy-Transition

C’è ne sono diversi di progetti per riutilizzare e quindi riciclare il CO2 come ad esempio quello per produrre carburante.
ENI già impegnata nel progetto di Energy Transition o transizione energetica volti a ridurre le emissioni dei gas effetto serra è il passaggio dall’utilizzo di fonti energetiche non rinnovabili a fonti rinnovabili.

Il mondo dell’energia sta sempre più velocemente cambiando. La necessità di ridurre le emissioni di gas che condizionano l’effetto serra rappresenta un immensa opportunità di crescita commerciale e tecnologica.
Eni sempre a trovare soluzioni in ambiente energetico presta particolarmente attenzione alla conversione del gas naturale in prodotti liquidi, per ottenere metanolo, utilizzato si a come combustibile e sia come materia prima per l’industria chimica.

L’importanza nel riutilizzare sostanze considerate rifiuti come il gas naturale è una risorsa molto preziosa. Sono in corso studi per la separazione di idrogeno solforato (H2S) ed anidride carbonica (CO2) cercando di riutilizzarli come materie prime.

  • L’acido solfidrico diventa utile come fertilizzante agricolo, per combattere la desertificazione.
  • L’anidride carbonica (CO2) può essere utilizzata per ottenere polimeri, prodotti chimici e materiali da costruzione, non ché materiali per la Stampa Digitale.

Queste ricerche e queste innovazioni portano grandi benefici sia ambientali che economici consentendo di generare valore riducendo le emissioni dannose a noi ed al pianeta.

Energia prodotta dall’Anidride Carbonica

 

Obbiettivo primario per la riduzione di emissioni nocive è senza dubbio quello di limitare l’impatto ambientale dell’anidride carbonica utilizzandola come fonte di energia.
Il mix di risorse energetiche come il carbone, il petrolio ed il gas naturale attualmente producono energia fino all’80% e molto probabilmente continueranno ad essere le fonti di energie principali per i prossimi anni.
Questo però condiziona l’ambiente in quanto continueranno a produrre forti emissioni di anidride carbonica che contribuiranno all’aumento della temperatura con gli ovvi sconvolgimenti ambientali e climatici.

Per poter ottemperare all’accordo sulla salvaguardia climatica sottoscritta nel 2015 da 197 paesi per contenere l’aumento della temperatura sotto i 2°C, sono necessarie riduzioni a una misura più tollerabile e riutilizzo di anidride carbonica.

Tra le tante tecnologia in fase di studi e ricerche per la transizione energetica c’è ne una interessante quella di catturare le emissioni nocive di CO2 emesse dagli scarichi degli autoveicoli, riutilizzata una stoccata ad esempio nell’industri mineraria come reagente per la produzione del policarbonato utilizzato anche nella comunicazione, del Plexiglass utilizzato dalla stampa digitale come Supporti rigidi nella comunicazione, con tecnologie ancora più innovative rispetto al materiale già presente, oppure come giù detto convertendolo in metanolo, riutilizzabile come carburante o nell’industria chimica.

Stampa su Plexiglass

Stampa su Plexiglass con Outsideprint

Sovrabbondanza prodotta di Zolfo

Lo zolfo, elemento chimico della tavola periodica degli elementi con simbolo S, ne viene “prodotta” all’anno di circa 10 milioni di tonnellate l’anno, il calo del suo prezzo è una logica conseguenza a fronte di costi elevati per lo stoccaggio in quanto rientrare nelle limitazioni di impatto ambientale.
Il Consiglio Nazionale delle ricerche (CNR) con Ente Nazionale Idrocarburi (ENI), stanno apprendendo nuovi polimeri caratterizzati da un elevata quantità di Zolfo realizzati dalla vulcanizzazione inversa.

Zolfo - S
Zolfo – S

L’utilizzo dello zolfo portato a sintetizzare polimeri sarà una fonte economica e di riutilizzo molto importante, sia per l’industria elettronica, e sia per l’industria dei materiali fino alla sostituzione degli attuali materiali plastici utilizzati anche nella comunicazione e nella pubblicità in quelle aziende che si occupano di stampa digitale.

OutsidePrint si offre, con esperienza, professionalità e passione, come partner per le agenzie pubblicitarie e di comunicazione, centri media, tipografie, studi di architettura, interior designer, attività commerciali industriali e professionisti di settore, mettendo a disposizione il suo reparto grafico e produttivo, quale service di stampa digitale.