La storia della stampa: La stampa a caratteri mobili

Commenti disabilitati su La storia della stampa: La stampa a caratteri mobili

4aff9aaf-7ed0-4fcd-a7b1-f20649f6d2d2Per capire come funziona la stampa e tutto il mondo che la riguarda oggi, bisogna fare un leggero tuffo nel passato di circa 550 anni per arrivare alla rivoluzionaria stampa a caratteri mobili. Un’invenzione datata 1455 grazie al tedesco Johannes Gutenberg, che permise di poter di riutilizzare i caratteri rispetto al metodo precedente, la xilografia. Quest’ultima necessitava, infatti, di una matrice incisa nel legno utilizzabile per stampare più volte una sola pagina e che spesso si rompeva.

Il primo libro stampato con questo innovativo metodo fu la Bibbia a 42 righe, cioè con 42 righe di testo per pagina, con il testo in due colonne. In 50 anni si era già riuscito a stampare 30.000 libri con una tiratura complessiva di 12 milioni di copie, numeri incredibili all’epoca.

Se tutto questo parlare di storia della stampa ti ha incuriosito, continua a seguire il nostro blog e non perdere l’occasione per dare una “sbirciata” sul nostro eCommerce, il futuro è OutsidePrint.

OutsidePrint si offre, con esperienza, professionalità e passione, come partner per le agenzie pubblicitarie e di comunicazione, centri media, tipografie, studi di architettura, interior designer, attività commerciali industriali e professionisti di settore, mettendo a disposizione il suo reparto grafico e produttivo, quale service di stampa digitale.